Che cos’è in realtà un disturbo sessuale?

Il disturbo sessuale è un sintomo del corpo e come tale va sempre letto ed interpretato come un campanello d’allarme che il sistema psiche-corpo genera per mandare un messaggio a sè stesso.

Il sintomo è un grido d’aiuto della psiche o dell’anima, che ci vuole trasmettere un segnale. Compito del terapeuta è dare voce a quel sintomo, ascoltarlo, nutrirlo per capire che cosa sottende. Il sintomo stesso indica la via che porta al problema di fondo, alla sofferenza originaria.

La psiche di ogni individuo è composta di molteplici personaggi interiori. Ognuno di questi richiede soddisfazione. Nel momento in cui uno o più personaggi interiori non sono soddisfatti, si genera dolore.
In linea di massima i disturbi della sfera sessuale sono intimamente collegati al benessere della coppia. In una relazione di coppia equilibrata e felice, difficilmente, uno dei due partner svilupperà disturbi sessuali, di origine puramente psicologica. Di contro in quelle coppie dove uno o entrambi i partner sono infelici e/o insoddisfatti il sesso risulta essere tra le prime cose a scomparire.

Durante l’analisi della domanda, con un paziente che lamenta un disturbo sessuale, è bene, prima di tutto, indagare le cause organiche, in secondo luogo capire se è il caso di intraprendere una psicoterapia individuale, oppure suggerire una psicoterapia di coppia. Non esiste una regola generale, ogni situazione è un caso a sé!

Hai bisogno di qualcuno che ti aiuti a superare le sfide della vita?

Siamo qui per ascoltarti. Clicca sul pulsante qui sotto per chiedere maggiori informazioni o prenotare un appuntamento.